Assegno di mantenimento e contributi corrisposti da terzi

Print Friendly

I genitori devono mantenere i figli secondo gli artt.147 e 148  del codice civile, obbligo che sussiste per il solo fatto di averli generati, prescindendo da qualsivoglia domanda e inoltre, ai fini del quantum per il mantenimento del figlio minore, sono irrilevanti i contributi eventualmente corrisposti da terzi non giuridicamente vincolati. E’ il principio espresso dalla Corte di Cassazione, Sezione 1 civile, con la sentenza del 11 settembre 2012, n. 15162.

Lascio un commento