Redditometro per presunzioni

Print Friendly

In relazione all’acquisto di un immobile, la Suprema Corte di Cassazione ha stabilito la legittimità della presunzione che l’acquisto stesso sia avvenuto ad un prezzo superiore e pari al valore fissato ai fini dell’imposta di registro: dovrà essere il contribuente a dover provare che, invece, l’acquisto è avvenuto al prezzo transitato in atto. L’autore si sofferma e commenta questa recente presa di posizione dei giudici di legittimità (sentenza n. 16334 del 28 giugno).