Parificazione del lavoro tra quello del portalettere e messo notificatore

Print Friendly

La Corte di Cassazione con l’ordinanza n.4236 depositata il 21 Febbraio 2014 ha affermato confermando la parificazione del portalettere col messo notificatore esaminando una sentenza proveniente dalla Corte d’Appello di Genova che, giudicando in secondo grado la decisione del giudice del lavoro di Savona, dichiarava la legittimità della sanzione disciplinare della sospensione dal lavoro e dalla retribuzione per cinque giorni intimata ai ricorrenti dalla Poste Italiane S.p.A. in conseguenza del rifiuto dagli stessi opposto di eseguire l’obbligo, imposto da ordine aziendale, di presentare la documentazione necessaria per il tesserino e l’espletamento del servizio di notificazione delle cartelle di pagamento e di altri documenti esattoriali.