Danno erariale

Print Friendly

Con la sentenza del 14 marzo 2014, n. 47 la Corte dei Conti ha affrontato il tema del Danno erariale, che per la sua configurazione di danno all’immagine della pubblica amministrazione è necessario che la lesione abbia un determinato grado di offensività: al di sotto di una certa soglia di pregiudizio non si configura alcuna responsabilità erariale. In particolare tale danno deve minare l’immagine pubblica così da ingenerare una disapprovazione nella collettività.