L’ammissione del debito della parcella interrompe la prescrizione

Print Friendly

La Corte di Cassazione con la sentenza 11991 del 2014, accoglie il ricorso di un legale contro gli eredi del suo cliente, sancendo anche che non può considerarsi prescritta la parcella dell’avvocato qualora l’onerato ammetta, sia pure implicitamente, in una raccomandata, di non aver estinto il debito o ne contesti l’entità.