PCT: Ricorsi per decreto ingiuntivo depositati solo in modalità telematica

Print Friendly

Il Tribunale di Reggio Emilia con l’ordinanza in esame ha respinto il ricorso per decreto ingiuntivo presentato sul vecchio supporto cartaceo da parte di una società a responsabilità limitata che puntava a ottenere la misura d’urgenza per un pagamento, sottolineando che sono inammissibili i ricorsi per decreto ingiuntivo depositati “in cartaceo”. La via telematica è ormai diventata esclusiva per la presentazione del ricorso e per il deposito dei provvedimenti del giudice.
Tant’è che il Ministero della Giustizia con circolare del 27 giugno 2014 ha disposto che le cancellerie non dovranno più ricevere provvedimenti predisposti in modalità diverse da quelle telematiche.