Costituzione con deposito telematico per attore e convenuto

Print Friendly

Con la sentenza del 7 Ottobre 2014 il Tribunale di Milano, la costituzione in giudizio di una parte tramite deposito telematico del fascicolo in cancelleria è considerata rituale e pienamente efficace; Questo principio è valido tanto per l’attore quanto per il chiamato in causa, infatti secondo i giudici la costituzione della parte in forma telematica non è prevista tra le cause di nullità previste dalla legge e pertanto per essere valida è sufficiente che abbia raggiunto lo scopo cui è destinato; Lo scopo si considera raggiunto quando il cancelliere accetta l’atto e lo inserisce nel fascicolo informatico, permettendone così la visione al giudice e alle altre parti processuali.