Società di riscossione condannata per abuso del diritto

Con la sentenza di dicembre 2010 Il Tribunale di Roma sezione distaccata di Ostia ha dichiarato illegittimo il comportamento della società di riscossione perchè la stessa iscrisse ipoteca sull’immobile del contribuente in presenza di una sospensione della cartella di pagamento

Questo contenuto è riservato ai membri iscritti del sito. Se sei iscritto, effettua il login. I nuovi utenti possono registrarsi qui sotto.

Existing Users Log In