Beneficio dell’esdebitazione: requisiti per i creditori

La Corte di Cassazione Sezioni Unite con la sentenza n.24214 del 18 novembre 2011, ha stabilito che, ai fini dell’ammissione al beneficio dell’esdebitazione, come previsto dall’articolo 142 della Legge fallimentare, il requisito per il soddisfacimento parziale dei creditori va inteso

Questo contenuto è riservato ai membri iscritti del sito. Se sei iscritto, effettua il login. I nuovi utenti possono registrarsi qui sotto.

Utenti collegati esistenti
   

Articoli Correlati