Sul contribuente ricade sempre l’onere della prova

La Corte di Cassazione con la recente sentenza torna a parlare dell’onere della prova nel contenzioso tributario, evidenziando il principio che in forza della previsione di cui al d.lgs. n.346 del 1990, art. 33, 2° comma, il disconoscimento di passività

Questo contenuto è riservato ai membri iscritti del sito. Se sei iscritto, effettua il login. I nuovi utenti possono registrarsi qui sotto.

Existing Users Log In