Occorre distinguere tra tenore di vita e stile di vita, nella determinazione dell’assegno di divorzio

CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE SEZIONE I CIVILE ha pronunciato la seguente : SENTENZA n.23442 del 16/10/2013   Fatto e diritto Rilevato che: 1. La controversia ha per oggetto l’ammontare dell’assegno divorzile determinato dal Tribunale di Montepulciano in 1.200 Euro, specificamente

Questo contenuto è riservato ai membri iscritti del sito. Se sei iscritto, effettua il login. I nuovi utenti possono registrarsi qui sotto.

Utenti collegati esistenti
   

Articoli Correlati