Dichiarazione di fallimento senza definitivo accertamento del credito nè creditori istanti

Nella sentenza del 17 febbraio 2015, n.3111 la Corte di Cassazione, ribadisce con decisione il principio che, la molteplicità di posizioni creditorie non è subrequisito dello stato di insolvenza, essendo sufficiente, per la dichiarazione di fallimento, anche un solo debito

Questo contenuto è riservato ai membri iscritti del sito. Se sei iscritto, effettua il login. I nuovi utenti possono registrarsi qui sotto.

Utenti collegati esistenti