Il minore può rifiutarsi di frequentare i nonni

La Suprema Corte di Cassazione, sezione I, con la sentenza n. 8100 del 21 aprile 2015 ha affermato che soltanto al giudice è affidato il potere di emettere provvedimenti che tengano conto dell’interesse prevalente del minore e che si prestino

Questo contenuto è riservato ai membri iscritti del sito. Se sei iscritto, effettua il login. I nuovi utenti possono registrarsi qui sotto.

Utenti collegati esistenti